News

Niccolò De Devitiis presentatore di Goal Deejay e inviato TV per ” Le Iene ” con il nostro Square Hole Ring per la rivista Manintown.

Nato come l’antinfluencer per scimmiottare i fashion blogger all’apice del fenomeno,
Nicolò De Devitiis è ricordato dalla vasta nicchia del web come il primo bike blogger italiano.

Faccia da iena, una laurea in marketing e la neodefinizione da sex symbol della TV italiana, come vivi da Millenial questa tua ascesa?
Vivo i successi con molta serenità avendo realizzato tutti i miei sogni da bambino. Inoltre, cerco di godermi ogni singolo istante dando il massimo in tutto ciò che faccio. Da iena lavoro tanto e spesso mi capita di dormire in auto per più giorni a costo di portare a termine un servizio.

La tua è la fame di una generazione che grazie alle creative startup sta valicando le porte della comunicazione globale. Per chi ti ha dato del raccomandato in realtà non sa che ogni successo è scaturito dalla capacità di esporti e generare nuove idee. Come giungi alla creatività di nuovi servizi?
Sono molto creativo, tutti i progetti nascono dalle mie idee e ogni volta che vengono messi in onda si riparte da zero. Mi documento costantemente sull’attualità ed ho sempre un occhio su tutto ciò che accade nel mondo. L’aspettativa di chi mi segue è molto alta e non voglio deluderla.

Quale è la conquista mediatica che in questi ultimi anni di sperimentazione ti rende più fiero? Ad esempio, si dice che prima di diventare una Iena effettiva hai fatto un “duro“ periodo di affiancamento ai veterani…
Sono molto fiero, dopo una lunga gavetta, di aver intervistato Valentino Rossi quando si negava a tutta la stampa e di aver raggiunto Gian Piero Ventura e Carlo Tavecchio dopo l’uscita dalle qualificazioni per i Mondiali.

Nicolò e la moda, hai dichiarato, al di fuori del look da Iena, di preferire uno stile urban e casual perfettamente allineato con il tuo imprinting da bike lover. Se dovessi scegliere un modo diverso di vederti allo specchio, come ti immagineresti?
Mi immagino sul Red Carpet con smoking, papillon e attitude da attore britannico d’altri tempi.

Dall’immaginazione alla realtà quali sono le pedalate professionali che ti aspettano nel 2018?
Sono davvero molto scaramantico, voglio assolutamente continuare con il lavoro per le Iene, Goal Deejay e Car Karaoke. Poi si vedrà!

Fonte: manintown.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *